La pizza mi gonfia, quali sono le cause?

Post pubblicato il 10/01/2021


Home > Blog >La pizza mi gonfia, quali sono le cause?



Perché ci si gonfia come un pallone dopo la pizza?



Tieni presente che un po' di gonfiore è assolutamente normale per chiunque, soprattutto se la pizza è bella carica e molto condita.





FALSI MITI



Impasto che continua a lievitare nella pancia

Anche se l'impasto ha lievitato per poco tempo non puó continuare a lievitare nel nostro intestino perché dopo la cottura nel forno il lievito muore. Il lievito è un fungo (Saccharomyces cerevisiae) e durante la lievitazione ha la funzione di pre-digerire i carboidrati dell'impasto, rendendoli più digeribili per noi.



Intolleranza al lievito

Non esiste l'intolleranza al lievito. Inoltre, come detto poco fa, il lievito dell'impasto della pizza (e anche del pane) muore durante la cottura nel forno





CAUSE PIÙ PROBABILI ✔



Impasto lievitato troppo brevemente

Se l'impasto lievita poco, la nostra digestione sarà più lenta e ci sentiremo più gonfi.



Abbiamo mangiato troppo

Mangiare o bere altro (birra, coca cola, fritture, dolci, ecc..) causerebbe un'ulteriore rallentamento della digestione e aumento del gonfiore.





ALTRE CAUSE ✔

Oltre al sentirsi gonfi se si soffre anche di eccessiva distensione addominale, meteorismo, crampi e diarrea bisognerebbe indagare bene su altre cause:



Intolleranza al lattosio

Ricordate che sulla pizza c'è la mozzarella o altri formaggi. Se noti malessere anche con latte e derivati potresti essere intollerante al lattosio. Questa intolleranza puó essere permanente oppure temporanea. Se infatti hai seguito una cura antibiotica o hai avuto una gastroenterite è normale tollerare male il lattosio, ma è una condizione temporanea.



Sensibilità ai fruttani, sindrome del colon irritabile e alterazione della flora intestinale

I fruttani sono degli zuccheri presenti normalmente nella grano, e quindi nella farina usata per la pizza. Sono dei prebiotici, non sono digeribili da nessun essere umano. Il loro inevitabile destino è quello di essere fermentati dai batteri nel nostro intestino. In genere è un bene, ma se hai la sindrome del colon irritabile o hai un'alterazione dell'equilibrio della flora intestinale, la fermentazione di questi zuccheri (che nella pizza non sono pochi) potrebbe causare crampi, meteorismo, ed eccessiva distensione dell'addome accompagnata da gonfiore.



Candida intestinale

La candida è un fungo che si nutre avidamente di carboidrati. Se il nostro intestino ha una sovracrescita di questo fungo, gran parte degli zuccheri fermenterà nel nostro intestino creando diversi malesseri tra cui gonfiore, crampi e stanchezza. L'eccesso di carboidrati, oltre a favorirne la proliferazione, non farà altro che peggiorare i sintomi.



Celiachia

Se lo sei dovresti aver notato gli stessi sintomi anche con piccole quantità di pasta, biscotti o pane. Se pensi di essere intollerante al glutine rivolgiti al tuo medico per una diagnosi. NON ESCLUDERE IL GLUTINE se non hai ancora una diagnosi: se lo eviti di testa tua rischi poi di risultare negativo ai test qualora decidessi di approfondire.



Sensibilità al glutine non celiaca

Anche in tal caso rivolgiti al tuo medico per una diagnosi. Questa sensibilità è solo temporanea e da molteplici studi si evince che in realtà ha poco a che fare con il glutine in sé, e che i reali responsabili siano altre molecole presenti negli stessi alimenti contenenti glutine.





RICORDA